italiano english francais

Territorio

Il lago d'Orta e l'Isola di San Giulio.

Il Lago d'Orta è uno dei laghi prealpini del Nord Italia, collocato tra le provincie di Novara e del Verbano-Cusio-Ossola e quello situato più ad Occidente. Lungo ca. 13 km e largo al massimo 2, con un perimetro di ca. 35 km, ha una profondità massima di 143 m e si trova ad un'altitudine di 290 m s.l.m.

I due versanti si presentano alquanto diversi: più ripide e aspre le sponde occidentali, con monti che separano il Lago dalla Valsesia; più dolci quelle orientali, colline oltre le quali si trova il Lago Maggiore, con un colle eccezionalmente alto, il Mottarone (1491 m).

Una zona pittoresca ricca di piccoli borghi dal grande passato storico, che hanno ispirato poeti e scrittori, pittori e registi.

Ad est il monte Mottarone separa il lago d'Orta dal Lago Maggiore, mentre a ovest monti alti fino a 1300 metri separano lo specchio acqueo dalla Valsesia. È il più occidentale fra i laghi prealpini, originato dal fronte meridionale del ghiacciaio del Sempione.

Al centro del lago d'Orta si trova l'isola di San Giulio, di dimensioni assai contenute, che ospita nella Basilica le spoglie del santo omonimo.

La Basilica, così come appare oggi, fu ultimata nel XII secolo: è a quell'epoca che scolpito il famoso ambone nella pietra grigio-verdastra di Oira, il gioiello artistico del lago, con la figura di Guglielmo da Volpiano, che nacque sull'isola durante l'assedio dell'imperatore tedesco Ottone I.

Isola di San Giulio, raggiungibile in battello o in motoscafo, è dominata dalla basilica romanica, dal palazzo vescovile e dall'abbazia benedettina.

Orta San Giulio è situata su una penisola montuosa, che ospita alla sommità il Sacro Monte, dedicato a san Francesco d'Assisi. La fronteggia l'Isola di San Giulio. Miasino: paese ricco di ville e monumenti. Pettenasco, antico centro urbano attestato dall'anno 892. Omegna: il centro urbano principale. Nonio, con la suggestiva frazione di Oira. Pella, con la torre medievale e l'antica chiesa di San Filiberto. San Maurizio d'Opaglio, con le frazioni di Lagna e Pascolo. Gozzano, con l'antico porto di Buccione, il castello vescovile con la basilica collegiata di San Giuliano e gli oratori di San Lorenzo e di Santa Maria di Luzzara.

Cenni Storici

La Riviera d'Orta, o di San Giulio, il feudo dei vescovi e baroni novaresi che riuniva tutti i paesi del Lago e Gozzano a Sud, ebbe origine nel XIII secolo e si mantenne indipendente fino alla metà del XVIII.

La presenza umana sul lago d'Orta è antica e risale almeno genti celtofone inquadrabili nell'ambito della Cultura di Golasecca. Nei secoli successivi il territorio segue il processo di romanizzazione che caratterizza la Transpadana.

Con l'arrivo dei longobardi, attorno all'anno 570, le terre dell'Alto Novarese furono inquadrate nel ducato di San Giulio.

Nel 957 il castello dell'isola di San Giulio, in cui si era asserragliato Berengario d'Ivrea, venne assediato da Litolfo, figlio dell'imperatore Ottone I.

Nel 1219, dopo una contesa ventennale tra il vescovo e il Comune di Novara, nacque formalmente il feudo vescovile della "Riviera di San Giulio". Nel 1311 lo staterello divenne contea imperiale e successivamente conosciuta anche come principato vescovile. Nel 1767 i diritti sovrani sul territorio furono ceduti alla casa Savoia. La definitiva cessione di potere ai Savoia avvenne però solo nel 1817 con la rinuncia ufficiale da parte dell'ultimo principe-vescovo titolare. Il Comune di Omegna e la parte settentrionale del lago si federarono invece con il Comune di Novara fin dal 1221, seguendo le sorti del Novarese.

Hotel Ristorante Madonna della Neve

  Via Principale 1
    Localit√† Pratolungo
    28028 Pettenasco NO - Italy

 

  +39 0323 89122
  +39 0323 89214
  info@madonnadellaneve.net
Copyright © 2011-2015 Hotel Ristorante Madonna della Neve - Partita IVA 01432900031
Powered by: Gattei.com - Web Agency